“Un oscuro mare spaziale, illuminato da un numero illlimitato di stelle”

ottobre 29, 2009

Chi ha riconosciuto la citazione già saprà di cosa andrò a parlare; tutti gli altri sono pregati di salire in carrozza, il treno in direzione andromeda via pleiadi sta per partire.

Galaxy Express 999 è probabilmente il più bel manga scitto da Leiji Matsumoto e rispecchia pienamente il suo stile che rievoca un gusto tipicamente romanticistico portandolo in un ambientazione spaziale; in quest’opera il tema portante è il viaggio, tanto fisico quanto spirituale, del protagonista nonché la sua maturazione, il suo arricchimento; tant’è che il viaggio assume esso stesso le connotazioni di un personaggio e si pone come elemento trascendente. Non quindi un viaggio per arrivare, nonostante l’obiettivo fisico sia presente, quanto un viaggio per partire, trasformando le mete in trampolini di lancio verso le stelle.

Invito tutti coloro che non l’abbiano letto a reperirlo alla prossima fermata che sarà Marte e durerà 24 ore 37 minuti e 25 secondi..

Annunci

Incubi e follia

ottobre 26, 2009

Di cosa parlerò mai oggi, con un titolo così sinistro da essere ambidestro? Ebbene l’oggetto della recensione odierna è Dreamkiller, ultima fatica dei Mindware Studios, gioco che possiamo sintetizzare come una fusione tra Unreal e Psychonauts.

La trama si sviluppa a partire dalla protagonista Alice Drake, che fin da piccola è stata tormentata dagli incubi; suoi e degli altri, in quanto ella è dotata della capacità di entrare nei sogni della gente; ciò l’ha portata a divenire psicologa e a sfruttare la sua capacità per aiutare i suoi pazienti.

La grafica è ben curata, gli effetti ben renderizzati, tuttavia a fronte di ciò si hanno vari rallentamenti, anche con macchine piuttosto potenti; inoltre siamo ulteriormente penalizzati dalla scelta del publisher di introdurre una limitazione ai frame per secondo di default, limite che è di 40, aggirabile unicamente con la modifica manuale di un file di configurazione, nel quale è opportuno specificare un valore doppio rispetto alla frequenza di aggiornamento del proprio schermo.

Il gameplay è quello basilare di pressoché ogni FPS alla Quake, tuttavia sono state introdotte alcune chicche utili a evitare la noia: si possono portare solo 2 armi alla volta, uccidendo i nemici alcuni di essi rilasceranno esperienza che se raccolta aumenterà l’efficacia delle armi, vi sono nemici eliminabili unicamente nel subconscio all’interno del quale i normali nemici diventano invulnerabili.

In se non è un gran gioco, tuttavia se siete appasionati al genere “Shoot’n’forget”, potreste farci un pensiero al più che il prezzo non è eccessivo.

Homepage: http://www.dreamkillergame.com/
On Steam: http://store.steampowered.com/app/24500/


Turbini nella Nebbia

ottobre 5, 2009

Quello che sto per recensire ora è il primo volume di una trilogia fantasy, il cui autore è stato scelto, e non a caso, per portare a termine il monumentale lavoro del compianto Robert Jordan; il libro in questione è Mistborn – L’Ultimo Impero di Brandon Sanderson.

Il libro parte da un presupposto molto intrigante, ovvero “e se l’eroe prescelto fosse stato sconfitto?”, e da li si evolve creando un ambientazione difficilmente dimenticabile; il mondo è governato dal Lord Reggente, re e nel contempo divinità; tuttavia questo mondo e ben lontano dall’utopia, questo a causa del disinteresse nel governo del Lord, nonché dalle estenuanti condizioni di vita della gran parte della popolazione. In questo scenario desolato un uomo si appresta a fare ciò che da molti è ritenuto impossibile nonché folle: rovesciare l’imperatore dio.

Nonostante la trama possa sembrare banale in questa mia breve sinossi, essa è ben lontana da questa definizione, il suo dipanarsi è scorrevole eppur non dimentica di lasciare il segno, ogni evento è accuratamente orchestrato per Spingere o Tirare le emozioni e l’attenzione del lettore. Ad una trama avvincente si accompagna inoltre un ottima caratterizzazione dei personaggi, e il sistema magico più innovativo di cui io abbia mai letto.

In conclusione, questo libro è eccezionale, un must per ogni cultore di fantasy, leggendolo si ha l’impressione di venir avvinti nelle nebbie e nei paesaggi ivi descritti.

P.S. non dimenticate di togliervi ogni metallo di dosso prima di dedicarvi alla lettura.

http://www.anobii.com/books/Lultimo_impero/9788834715123/014bb124613aa6ca5c/