Come perdere 2 anni per fare il lavoro di 3 giorni..

giugno 18, 2010

Eccoci qua, organizzazioni segrete, strane bestie, missioni letali; e appena uno si prende un minuto libero, ecco che arriva un pirla che si fa chiamare “Uomo Misterioso” che dice “Lazz.. Volevo dire Shepard alzati e camm.. stermina ogni minaccia all’umanità!”; come per dire che neanche nella morte si trova il riposo!

Come potete dedurre (se ne avete sentito parlare) ciò di cui parlo ora è il gioco Mass Effect 2 di BioWare; un buon “gioco di ruolo d’azione” e ciò indica un gioco d’azione con elementi dei gdr. La storia è piuttosto semplice, i Razziatori vogliono ancora distruggere ogni forma di vita, e così mandano i loro cagnolini a legnare il genere umano; nel frattempo l’eroe che aveva salvato baracca e burattini nel primo gioco (“You mean that this is a sequel?!?!”) ha tirato le cuoia; come fare? Ci pensa Cerberus, organizzazione razzista pluritrillionaria che finanzia la tua ressurrezione.

Il comparto tecnico è buono, tenuto su da un inedito motore grafico … esatto proprio l’Unreal Engine 3!! (Spero che la situazione si smuova con l’arrivo dell’idTech5 ma fino ad allora… ).

Di buono, questo gioco come Dragon Age, ha il continuo supporto del produttore e la continua estensione dell’esperienza di gioco tramite rilascio di DLC; per la maggior parte gratuiti per chi ha sfruttato il codice “Cerberus Network” presente in alcune confezioni di gioco.

In se il gioco non è malvagio anzi (dopotutto BioWare è per i giochi ruolistici quello che Chiquita è per le banane: una garanzia) solo che rispetto al primo episodio si è spostato un po più verso l’azione. Consigliato sia se vi piace sparare senza pensare, sia se siete ruolisti incalliti.


Where TCP Dares…

giugno 1, 2010

Che titolo stralunato e folle, cosa mai significherà, e di cosa parlerà un articolo intitolato "dove osa il TCP"?!?!? Se vi state ponendo questa domanda, allora non avete ancora capito che cerco sempre di dare titoli assurdi alle recensioni.. o forse l’avete capito e cercate di beffarmi fingendo il contrario…

Mah comunque sia questo articolo parlerà di protocolli, per la precisione del protocollo che trasforma ciascun giocatore in un novello Jack Bauer, con annessa sacca-della-morte-tm; sto parlando di quello che in inglese si chiama Alpha Protocol.

La longevità di questo titolo non è eccelsa, per essere un RPG, infatti si attesta sulle 15 ore di gioco; tuttavia è da sottolineare che ciò deriva dal fatto di mantenere la tensione per la durata del gioco (come nel più classico genere spionistico); sulla grafica non ho molto da dire, a parte "producetevi i vostri engine, pelandroni!" infatti il gioco si appoggia sull’onnipresente Unreal Engine 3, che sinceramente, pur essendo adatto al gioco e non mostrando sbavature, mi ha stufato: non è possibile che ogni dannato gioco si basi su questo motore.

La trama del gioco è probabilmente una delle cose più interessanti; infatti sembra di essere davvero intrappolati in serie di successo come "Mission Impossible", "Danger Man", e il più recente "24"; tradimenti complotti e corporation la fanno da padrone mentre voi correte in giro per mezzo mondo a seccare terroristi per evitare la terza guerra mondiale, dopotutto non c’é più molto tempo…

Il mio consiglio è di giocare questo titolo; in cui Obsidan Entertainment ha dimostrato che non sa solo lavorare su sequel basati su universi ben conosciuti (Star Wars KOTOR2, Neverwinter Nights 2, Fallout(3) : New Vegas) ma anche creare il proprio universo narrativo e renderlo credibile.

http://www.alphaprotocol.com/