“Wow. Funziona in entrambe le direzioni. Che pollo”

Siete pronti a tuffarvi in un mondo cappa e spada demenziale armati solo di un paio di pantaloni senza fondo e un pollo di gomma con carrrucola? Ebbene seguitemi nell’assurdo mondo, parto della mente bacata di un programmatore conosciuto con il nome di Ron Gilbert; il Segreto di Monkey Island vi attende.

In questo primo capitolo della saga di avventure grafiche più famosa al mondo, vorremo essere un pirata, proprio così un vero pirata, peccato nessuno ci voglia credere e che ci hanno affibiato delle prove sconclusionate in cui dovremo perfino usare un togligraffette su uno yak con labbra di cera. La trama del gioco è ovviamente sconclusionata e fuori di testa, sviluppata con quel piglio comico demenziale tipico della sub-cultura americana.

Delle trovate comiche, molte sono diventate Leggenda, elevandosi al livello di Richard Mattheson, si ricordano soprattutto i duelli ad insulti (chi non conosce la risposta a “Combatti come un contadino” è pregato di presentarsi come eretico ai cardinali Himenez, Fang e Biggles); tuttavia The Secret of Monkey Island non è solo duelli ad insulti … è anche birra di radice, cannibali a testa di frutta, e soprattutto … scimmie!

Invito tutti, in occasione della riedizione del gioco, nonché dell’imminente uscita di un nuovo seguito da parte della Telltale Games, a giocarlo o ri-giocarlo, nel frattempo .. guardate là una scimmia a tre teste!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: