Death Note: Dopo il numero 7 perde la sua ragion d’etre

Complessivamente è una serie mediocre in quanto dopo un ottima partenza e una trama ben strutturata e congegnata, esso scade nell banale e nell’assurdo dopo gli eventi del numero 7; si perde la sfida, si perde l’emozione, si perde il dualismo, per ottenere un “triello” finale che tuttavia non lascia alcuna emozione.

E’ difficile esprimersi senza spoiler-are tuttavia ci proverò: la trama, che tratta la storia del quaderno della morte e delle persone coinvolte, parte decisamente bene, con il duello tra Kira, l’utilizzatore del quaderno, e Elle, investigatore che cerca di catturarlo; duello che attraversa varie fasi per raggiungere tramite un rapido climax il culmine della tensione e del pathos nel settimo volume; tuttavia la conclusione dello stesso volume è, scusate il gioco di parole, sconclusionata. Infatti qui vengono introdotti nuovi personaggi, e un organizzazione, al livello di un intrigo internazionale, che pare messa li solo per “allungare il brodo” per ben 5 volumi.

Un occasione sprecata.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: